TRIS D’ASSI MANCATO PER UN SOFFIO

EUROPEAN SNOOKER CHAMPIONSHIP WROCLAW 2016 – DAY FOUR

Ultima giornata di round robin per i nostri eroi, che oltre ad averci regalato 3 giorni di ottime prestazioni, le quali ripagano ampiamente la fiducia posta in ciascuno dal presidente, si preparano ad affrontare 3 match per una insperata qualificazione, mentre il soldato Ciaghi, senza risparmiarsi e con grande coraggio, potrà farsi strapazzare dal futuro professionista Josh Boileau, pupillo di PJ Nolan.

Pietro Caperna inizia un’altra volta molto bene contro Zsolt Fenyvesi, gestendo con precisione il primo frame e riportandosi di nuovo in vantaggio dopo la risposta dell’ungherese. Una vittoria non solo gli concederebbe la qualificazione ma addirittura il terzo posto, in virtù della sconfitta avvenuta solo al decider contro Wraith nella classifica avulsa. Davvero un peccato quindi che il campione italiano non sia riuscito ad allungare un’altra zampata, soprattutto sulla nera del sesto frame che avrebbe potuto portarlo al decisivo.


Premio sfortuna vinto invece da Gianluca Manoli, che, nonostante i 2 match già in cassaforte, si vede raggiunto in classifica nella mattinata da Le Duc, introducendo anche qui la classifica avulsa. Gianluca pur avendo vinto solo al decider con Le Duc e perso 4-0 con Zammit si vede costretto a dover battere anche Scherybl, 19enne già sicuro del secondo posto, ma troppo pulito tecnicamente per concedere il fianco al messinese. Tonini si giocava direttamente il dentro-fuori con Allan Norvark, cinquantenne danese con un best break di 121 in competizioni ufficiali, senza “avulsità” di sorta. Gianmarco, che ha strappato frame a tutti (13 in totale) esce dai blocchi come solo lui sa fare, conquista un primo frame combattutissimo e mezzoretta dopo è avanti 3-0, a un passo da una storica qualificazione. Il quarto frame vinto da Norvark è il canto del cigno perchè nel quinto arriva uno spettacolare 52 in pieno stile Mitra: 4-1.

“Non potrei essere più soddisfatto, ognuno ha dato il massimo, nel complesso il risultato è oltre ogni aspettativa. Un pizzico di rammarico per Pietro e Gianluca rimasti fuori di un soffio”. Queste le parole del Presidente Nazionale Davide Coltro dopo quattro faticosi giorni di incontri e un profondo lavoro di inserimento in tale cornice internazionale. La EBSA non può che essere lieta di accogliere nella famiglia dello snooker una realtà così calorosa e trepidante come la nostra.

MITRAGLIA TONINI SI SCOPRE SARTO EUROPEO

EUROPEAN SNOOKER CHAMPIONSHIP WROCLAW 2016 – DAY THREE

Terzo giorno di europei a Wroclaw e i nostri atleti sono ormai ben calati nel contesto, pronti a contribuire alla spedizione punto su punto. I match sono tutti concentrati nella fascia di mezzogiorno, il primo tavolo disponibile è quello di Ciaghi: il suo avversario, Frais Vuckic, si porta sul 2-0 legittimando la superiorità della sua steccata, ma nel terzo è Ciaghi a portarsi avanti di una ventina di punti per poi giocarsi il frame sulla nera.

Vuckic sbaglia la prima occasione in centro ma poi chiude con una favolosa imbucata a tutto biliardo segnando un 3-0 che avrebbe gelato le speranze di ogni amatore alle prime armi. Il nostro soldato Ciaghi invece si rialza e imbuca con freddezza intorno alla nera per regalarsi un’altra chance sui colori. Un errore evitabile sembra condannarlo, ma il bosniaco gli offre un’altra occasione sulla rosa con bianca a sponda che Massimo è abilissimo ad afferrare: 4-1.

Manoli e Tonini trionfano in due incontri che sulla carta potevamo definire fattibili, ma che meritano tutti i complimenti del caso per la complessità del contesto e per la pressione che è sempre dietro l’angolo. Gianluca supera per 4-1 Vladan Niskic, dopo aver chiuso in scioltezza i primi due frame con buone giocate anche con il rest e gelato il tentativo di rimonta del serbo che era scattato grazie a un in-off alla fine del terzo ed era riuscito a conquistare il quarto frame. Gianmarco invece travolge Roger Strand per 4-0 lasciando andare il braccio con imbucate alla “mitra”senza mai rischiare eccessivamente di sporcare il tabellino. Entrambi si dicono soddisfatti dei risultati nonostante fatichino ad esprimere il proprio migliore biliardo su un palcoscenico così difficile, quando a volte il layout lo consentirebbe. Sappiamo però che lo snooker è uno sport molto nervoso ed è difficile offrire subito performance ad alti livelli, soprattutto nel gioco di serie.

 

Pietro Caperna anche oggi da del filo da torcere al granitico belga Laurens de Staelen portandosi avanti per 2-1 con un ottima serie da 45 orchestrata fra la nera e la blu, che, insieme al 55 di ieri e altri due quarantelli, dimostra la solidità delle campione italiano. De Staelen però è in grado di alzare ulteriormente l’asticella fino al 4-2, alimentando così le proprie speranze in uno dei gironi sicuramente più tosti.

In una giornata ricca di incontri dobbiamo mettere in conto anche tre whitewash, che pesano sulla carta ma aiutano i giocatori a scontrarsi con i propri limiti e a imparare da chi è più avanti nel percorso di crescita. Davide Coltro ha affrontato Andreas Ploner, che con Paul Schopf ha rappresentato l’Austria nella World Cup ben figurando fra diversi professionisti. Manoli ha avuto poco tempo per festeggiare prima di incontrare subito alle 18 il turco Simon Zammit, e così anche Ciaghi, che ha perso ai danni del promettente 18enne svedese Belan Sharif.

Alla vigilia dell’ultimo giorno di round-robin, Manoli ha ancora una chance di passaggio del turno in caso di vittoria grazie all’impresa di Domenica, ma dovrà contare anche sulla sconfitta di Zammit contro lo stesso Le Duc. Sicuramente anche solo il lusso di questa possibilità è qualcosa di cui essere soddisfatti!

KAPERNATOR FA LA SOMMA ALGEBRICA

EUROPEAN SNOOKER CHAMPIONSHIP WROCLAW 2016 – DAY TWO

La seconda giornata di match per la nostra Nazionale inizia alle 14.30 con tre match in contemporanea che ci vedono racimolare il magro bottino di un frame vinto da Davide Coltro contro Pawel Koch, trentatreenne Polacco non del tutto irresistibile ma molto abile e fortunato nell’aggiudicarsi tre frame sulla nera. Ciaghi fatica ancora ad ingranare in uno dei due spietati gironi composti da sette giocatori, fra cui spicca l’irlandese Josh Boileau, fresco  Campione Europeo ergo professionista per due anni a partire da giugno!

Gianluca non riesce ad esprimersi contro il difficilissimo Ryan Cronin, lui stesso si definisce un po’ deluso per qualche occasione sprecata ma subito pronto al prossimo match con l’abbordabile Niskic. Tonini entra di nuovo alla grande in partita vincendo i primi due frame contro Simonas Dragunas, esperto amatore lituano. La fiducia guadagnata da Gianmarco nelle prestazioni solide di domenica e in questi due frame si spegne  quando l’avversario si aggiudica terzo e quarto sugli ultimi colori, per poi chiudere per 4-2 lasciandoci qualche rimpianto.

Quello di Pietro è un vero e proprio late night drama contro l’apparentemente innocuo norvegese Pedersen, che non molla un centimetro ed è molto cinico intorno alla nera. Dopo 4 ore abbondanti di gioco la nostra prima punta non riesce a scrollarsi di dosso l’avversario e ci si indirizza verso un insidioso frame decisivo. Dopo essersi divisi equamente le prime 10 rosse, Pietro prende in mano il gioco e affronta la gialla in vantaggio 53-32, Pedersen commette un fallo e imbuca gialla verde e marrone, ma Pietro si aggiudica la blu  e gestisce fino al traguardo.

Non se la passa male neanche il nostro primo Arbitro Eugenio Pallucca che orchestra a sua volta un finale di partita spettacolare fra Judin e Busuttil, due giocatori di altissimo livello che hanno distribuito serie di qualità per tutto l’arco dei sette frame giocati.

A tirar le somme possiamo proprio dire che la giornata è stata ribaltata di segno da Kapernator che immediatamente dopo il match raggiunge il gruppo per un salutare defatigamento in compagnia degli altri azzurri.

IL FORZIERE INIZIA A RIEMPIRSI

EUROPEAN SNOOKER CHAMPIONSHIP WROCLAW 2016 – DAY ONE

La prima giornata di incontri inizia subito con i due terminali offensivi della nazionale: Pietro Kapernator Caperna inizia in grande stile, nonostante la chiamata fosse alle scomode ore 9 del mattino, contro Barry Wraith. Dopo aver sfiorato il mezzocentone in un paio di occasioni il campione italiano è avanti 3-1, ma Wraith è abile nel capovolgere l’inerzia dell’incontro nel quinto frame per poi imporsi 4-3.

Un po’ amareggiato da quella che si stava prefigurando come una possibile impresa, Pietro si trova ad affrontare più tardi la testa di serie Alex Borg, che senza mezzi termini sfodera una prestazione di un altro livello: 4-0. Anche a Gianmarco Tonini spetta un avversario che probabilmente per colazione si era appena concesso un paio di line up da 130 punti: Krysztof Wròbel. Il primo frame però è di Tonini, sia con Wrobel che con la testa di serie Shay Arama, con i quali perderà rispettivamente 4-1 e 4-2, chiudendoa sua volta la prima giornata con 3 dignitosi frame vinti e un po’ di fiducia per avversari più abbordabili.

Il vero picco di giornata arriva da Gianluca Manoli, capace di conquistare la prima storica vittoria azzurra nella categoria “Men” contro Maurice Le Duc, un pluricenturione olandese (competition break 140), rimontato dallo 0-2 al 3-2 per poi imporsi in un decider al cardiopalma tirato fino alla nera!

Ottime notizie anche dal Presidente Coltro che dopo aver beneficiato del ritardo dell’avversario Bernhardsson porta a casa Fibis altri due preziosi frame. Meno fortunato il soldato Ciaghi, piegato dall’offensiva di Hans Nirnberger. Nel secondo giorno i nostri avranno ancora scontri impegnativi e vedremo di quanto sarà incrementato il bottimo dei risultati utili.

CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2016

EUROPEAN SNOOKER CHAMPIONSHIP WROCLAW 2016 – DAY ZERO

Domenica 14 aprile inizierà la seconda avventura della Nazionale Italiana di snooker ai campionati europei a Wroclaw in Polonia. La passata edizione si è dimostrata una delle tappe più importanti per la crescita dello snooker nel nostro paese e l’entusiasmo, se possibile, è addirittura aumentato. Il Campionato Nazionale e i Regionali hanno fornito input importanti nell’ottica di selezione dei talenti da convocare per la spedizione:

Pietro Caperna: Campione Italiano e regionale nella sua Roma, navigato master di pool, non nasconde un amore innato per il break building che solo il panno verde gli può offrire.

Gianmarco Tonini: Giovane 21enne e già vicecampione Italiano, campione regionale veneto e detentore della serie di 78 che gli vale finora il primato Nazionale.

Davide Coltro: Instancabile Presidente Nazionale, coach di questa nazionale e minuzioso perfezionatore della propria e altrui tecnica.

Gianluca Manoli: Vicecampione regionale del Lazio, letale attorno alla rosa e alla nera, se entra in fiducia può esprimersi ad alti livelli.

Massimo Ciaghi: Accorto giocatore tattico, è in grado di impensierire anche i migliori giocatori di serie.

La rosa della nostra nazionale europea non conta solo le presenze degli atleti ma anche del corpo arbitrale con Massimo Del Bianco, destinato alla prima settimana di competizione nei tornei Under 18 Under 21 e purtroppo impossibilitato a presenziare per motivi di lavoro ed il responsabile di tutta la sezione arbitrale dello snoker italiano Eugenio Pallucca, subito impegnato con un calendario a ritmi elevatissimi.

Alla cerimonia di apertura, immancabilmente presenti i nostri pazienti accompagnatori in tale avventura dello sport italiano: PJ Nolan ed il presidente EBSA Maxime Cassis, sempre disponibili a favorire con tutte le loro risorse l’integrazione del nostro paese in questa grande famiglia che conta ben 45 nazioni aderenti.

A partire da domenica e fino a mercoledì atleti e abitri saranno impegnati nella prima fase di eliminazione a gironi, grande opportunità di maturare esperienza con giocatori molto più esperti ma pur sempre attaccabili nei loro punti deboli perchè lo snooker è un gioco dove nulla è scontato. Restiamo con il fiato sospeso, il cuore in sintonia e accendiamo i motori potenti della speranza, qualche soddisfazione la porteremo a casa per il bene di tutto il movimento italiano.

Nel frattempo ecco i link :

Calendario:
http://esnooker.pl/turnieje/2016/me/en/show_schedule.php?&country=Italy

Gironi:
http://ebsa.pl/turnieje/2016/me/en/show_groups.php?id_t=90&ile_gwr=2