SUMMER CAMP : PARTENZA DA F1 !

SUMMER CAMP 2014

AMBROSIAN SNOOKER affronta la sua prima estate con tutti i problemi connessi al calo delle frequentazioni dell’impianto ed in generale alle diminuite volontà agonistiche di gran parte dei players. Si tratta del legittimo effetto sortito dal concludersi della densa stagione, con un campionato che ha saziato gli appetiti di confronto, mesi di scontri diretti sempre più focalizzati dai verdetti ultimi della classifica. Ancora una volta, dalla formula  innovativa di questa Academy, è sortita per condivisa ispirazione l’idea di un evento circoscritto al periodo estivo, con l’obbiettivo di non spegnere del tutto i motori di gioco quanto di incoraggiare i nuovi iscritti a prendere confidenza con le formule competitive: è nato il SUMMER CAMP 2014.

Come tutte le iniziative che abbiamo intrapreso, ci auguriamo che la prima edizione sia inaugurale e di sprono alle altre che seguiranno con regolarità, ai vari livelli di gioco, per incoraggiare il popolo snookeristico che sta crescendo. Più avanti affronteremo difficoltà organizzative crescenti ma restiamo saldamente ottimisti perchè quando non saremo  in grado di fornire soluzioni tempestive e brillanti potremo almeno pescare dal background accumulato, dall’esperienza che è filtrata, dagli effetti di affezione sportiva che si sono generati.

Il SUMMER CAMP 2014 ha la durata di 9 settimane alle quali vanno sottratti i giorni di chiusura estiva, ridotti al minimo, che andranno probabilmente nella settimana dall’11 al 17 agosto. Si tratta di un evento relativamente veloce che è pensato soprattutto per accogliere i nuovi entrati e sembra sia stato recepito molto bene perchè la prima settimana si è chiusa con ben 10 matches. Con grande sorpresa possiamo ammirare le tabelle statistiche dove figurano già 4 breaks. In testa per il punteggio raggiunto abbiamo il veterano Palma (25), in fase di netto miglioramento tecnico, seguito da Onorato Lanza, proveniente dalla Goriziana che con sorprendenti doti di adattamento ha già siglato ben due breaks (22 e 21), al terzo posto compare l’ottimo Sabetta, in grado di esprimere uno snooker  nei giusti binari tecnici per traguardare ottimi livelli. Questo primo breve resoconto cade nella seconda settimana è probabilmente si riuscirà a tenere il passo con un buon numero sia di incontri che di nuovi arrivati.

Una partenza da Formula 1 che può solo darci respiro e brio, così la storia della nostra Academy, fatta di piccoli ma significativi passi, sembra proprio che continui ad incidere a chiare lettere il libro di storia del biliardo italiano.

This entry was posted in NEWS.